R.I.P. Giovanni

 

Oggi la Sammargheritese piange la scomparsa di Giovanni Godani, l’associato orange più anziano, classe 1935.
Giovanni ha fatto parte del gruppo storico dei dirigenti, prima della Corte 82 e poi della Sammargheritese.
In tutti questi anni la sua presenza è stata discreta, ma sempre costante e infinitamente utile.
Era l’uomo di fiducia che stava alla cassa, all’ingresso dell’impianto durante le partite. Con ogni condizione di tempo, sotto il sole o sotto la pioggia era uguale: lui c’era sempre. Del resto era un alpino, appartenenza di cui andava estremamente fiero.
Al Broccardi questo voleva dire sacrificare almeno l’intero primo tempo di ogni partita, senza neppure poter vedere un’azione da gioco. Una sofferenza per qualunque appassionato. Era il suo contributo, il suo modo di dimostrare l’attaccamento alla nostra squadra.
Giovanni era una certezza, un riferimento.
Ora lui non c’è più e noi ci sentiamo tutti un po’ più soli.
Ci stringiamo alla famiglia, alla amata moglie e al figlio Renzo.
Ciao Giovanni, nostro caro amico. Riposa in pace.

Il Presidente Andrea Lenzo, la dirigenza Arancione, con tutti gli associati e l’intero staff tecnico della Sammargheritese 1903.