La Juniores chiude con una cinquina

La Juniores batte 5-0 la Genovese nell’ultima giornata del campionato Regionale Eccellenza concludendo l’avventura nel migliore dei modi. Con questo successo, la squadra allenata da mister Voci raggiunge un buon sesto posto in classifica a 40 punti, vantando la seconda miglior difesa del girone e la soddisfazione di aver battuto tutte le formazioni più forti, quelle che ci precedono in graduatoria. Una stagione in crescendo per la truppa Orange, con 25 punti conquistati nel girone di ritorno contro i 15 dell’andata, che ha permesso piano piano di toglierci dalle sabbie mobili della lotta playout. L’obiettivo salvezza di inizio stagione è stato raggiunto. Qualche rammarico rimane ripensando ai punti persi durante il torneo oppure considerando che il Valdivara, giunto secondo e qualificato per le semifinali, è stato battuto 1-0 a Beverino e dominato 3-0 in casa. Ma più di ogni cosa resta la gioia per il percorso fatto.
L’ultima sfida al Broccardi è stata l’occasione per festeggiare la fine del campionato. Gara non difficile contro l’ultima in classifica, giocata con il primo caldo dell’anno e con ritmi leggermente più blandi del solito. Il tabellino riporta le reti di Caselli ed Azzini nel primo tempo, doppietta di Doci e gol di Bove nella ripresa.

A fine gara queste le parole di mister Umberto Voci:
“Con quest’ultima giornata di Campionato, ci tenevo a ringraziare tutti.
Per primi i Dirigenti che con impegno, disponibilità ed immensa passione ci sono stati sempre vicini. Grazie di cuore a Tutti per tutto quello che avete fatto!!!!
Un grande applauso va ai miei calciatori, ad ognuno, nessuno escluso, che fin dal primo giorno si sono mostrati disponibili e vogliosi di mettersi in gioco e migliorare settimana dopo settimana. Hanno fatto passi da gigante ed ulteriori e grandi margini di miglioramento potranno avere se continueranno a credere in loro stessi, senza mai accontentarsi. Cercando sempre di inseguire il massimo obiettivo possibile, consapevoli che l’unica strada per raggiungerlo è quella del lavoro, del sacrificio, della passione e dell’impegno. Auguro a ciascuno di loro di essere sempre ambizioso, perché è giusto inseguire i propri sogni, qualunque essi siano, e soprattutto continuare ad inseguirne di più grandi quando saranno stati bravi nel raggiungerne uno. Senza mai accontentarsi. Sono già sulla strada giusta e per questo motivo sono orgoglioso del cammino e della metamorfosi che hanno fatto.
Inoltre non posso dimenticare i miei collaboratori: Calogero Virzi, Lorenzo Ori e Massimo Ferrari. Abbiamo messo a completa disposizione dei ragazzi la nostra sinergia, che ci ha permesso di lavorare con serietà e professionalità.
Campionato finito ma non la Stagione. Dalla prossima settimana si ricomincia a lavorare, per cercare ulteriormente di migliorarci.
Non parlo di numeri, posizioni raggiunte o classifica finale, tantomeno di “se” o di “ma”, oppure di rimpianti. Mi basta vedere quello che i miei ragazzi ed io abbiamo costruito insieme. Soprattutto quello che sono diventati in questo anno: una squadra vera! E per un allenatore questo è la vittoria più grande!
Per finire, un vero e sentito ringraziamento lasciatemelo fare al Presidente Andrea Lenzo e al mio Responsabile Tecnico Marco Camisa, con il quale collaboro giornalmente in Prima Squadra facendogli da Secondo. Mi hanno dato la possibilità e l’onore di guidare la “seconda squadra” della Sammargheritese. Per tutta la stagione ci sono stati vicini, senza mai smettere di incoraggiarci, apprezzando il lavoro e l’impegno che i giocatori mettevano sul campo quotidianamente. I complimenti che entrambi hanno rivolto a me, ma soprattutto ai ragazzi, sono personalmente un ulteriore motivo d’orgoglio.”