Allievi: bilancio di una vittoria e una sconfitta

Il percorso ai Regionali dei nostri Allievi, prosegue in maniera diversa a livello di risultati: bene la leva 2002 un po’ meno i 2001.

I ragazzi di Zanasi devono far fronte a diversi problemi di numero con la propria rosa e subiscono la quinta sconfitta in altrettante gare. Al contrario dell’ultima ottima prestazione in casa del Ligorna, questa volta la squadra non gioca bene e cede con un netto 0-3 al Riboli contro la Lavagnese. Il dato più preoccupante restano i venti gol subiti, con una media di quattro a partita. Purtroppo non sarà facile in questo torneo di alto livello, soprattutto per questioni anche extra-calcistiche di difficile gestione. Speriamo che nei prossimi turni possa arrivare un risultato positivo che dia un po’ di entusiasmo ad un gruppo in difficoltà. Al prossimo turno al Broccardi arriva la Goliardica che non è certo l’avversario più facile che potesse capitare ma d’altro canto, come già detto, le gare sono tutte difficili.

Situazione opposta nella leva 2002 di mister Crippa che ottiene la seconda vittoria consecutiva e balza al quinto posto in classifica ad un passo dalla zona play-off. Il successo arriva per 2-1 nella sfida contro la forte Goliardicapolis, squadra a noi superiore che ci aveva rifilato un umiliante 0-6 a casa loro nelle qualificazioni. Tre punti meritati, arrivati dopo una gara al di sopra delle nostre possibilità, giocando con grinta, voglia, testa ed anche con qualche bella azione come quella del primo gol. Grande gioia alla fine, sul campo e negli spogliatoi per tutti i ragazzi e lo staff tecnico e dirigenziale.
Primo tempo chiuso in vantaggio 1-0 grazie ad un autogol ma che in realtà vede protagonisti meritevoli tanti giocatori: Venturino che pressa al momento giusto e ruba palla sulla trequarti avversaria, Tibello che protegge bene, si libera e manda in profondità Ori giunto in sovrapposizione, palla forte in mezzo rasoterra di prima e di sinistro per l’esterno e palla in rete sul tocco del difensore.
Il raddoppio giunge ad inizio ripresa su schema da calcio da fermo con Gremo che sul secondo palo appoggia facile in rete. Gli avversari non ci stanno e si riversano in avanti cercando di raddrizzare la situazione. In contropiede gli Orange sfiorano il terzo gol ma a dieci minuti dalla fine una disattenzione difensiva permette agli amaranto di accorciare le distanze. I minuti finali sono lunghissimi e si rischia anche il pareggio beffardo ma dopo quattro minuti di recupero arriva il triplice fischio e la gioia può esplodere. Sabato prossimo si va ad Arcola in casa del Pianazze, squadra a pari punti con noi in classifica. Una formazione che segna e subisce pochi gol, miglior difesa del torneo, e che sul suo campo terroso sembra imbattibile. Vedremo.