Pareggio a reti bianche per la Juniores

Secondo pareggio in campionato per la Juniores che non va oltre lo 0-0 casalingo contro il Pieve Ligure. Sicuramente un’occasione sprecata, vista la situazione in classifica, per posizionarsi in una zona più tranquilla della graduatoria. Ancora una volta la squadra conferma i propri numeri: terza miglior difesa ma purtroppo peggior attacco del torneo. Quattro gol segnati in otto gare sono davvero pochi, ancor di più per un campionato a questi livelli e alla fine gli otto punti conquistati finora sono un bottino più che positivo. I ragazzi giocano discretamente, non si può dire il contrario ma manca quel pizzico di cattiveria negli ultimi venti metri, che può e deve fare la differenza. Mister Voci lavora tutta la settimana per migliorare questo aspetto, speriamo che ad un certo punto ci sia uno sblocco totale da parte dei ragazzi che possa portare a qualche realizzazione in più.
Anche ieri pallino del gioco in mano per buona parte della gara ma la parata decisiva arriva dal portiere orange Menchise che, a tu per tu contro l’attaccante avversario lanciato in contropiede, salva il risultato da una beffa che sarebbe stata davvero eccessiva. Per i padroni di casa occasioni nel primo tempo sfruttate male e gran colpo di testa di Casarini nella ripresa sventato in angolo dall’estremo difensore ospite.
Sabato prossimo appuntamento al Sanguineti contro una diretta concorrente, la Goliardicapolis, che fin qui ha ottenuto tre vittorie perdendo quattro volte. I blaugrana di Quarto Alta, dopo l’esordio vincente contro il Rivasamba, hanno perso per tre volte consecutive in casa con Pieve, Fezzanese e Canaletto ma sono reduci dalla clamorosa vittoria per 8-0 in trasferta con la Genovese, fanalino di coda. Rivali da prendere con le molle, soprattutto nel loro “campetto” dove gli spazi sono ristretti e l’abitudine a quel tipo di gioco è dalla loro parte.