Seconda vittoria per la Juniores

 

La Juniores batte 1-0 il Real Fieschi ed ottiene il secondo successo consecutivo casalingo, superando allo stesso tempo i rivali in classifica.
Buona reazione dei ragazzi dopo la sconfitta patita la settimana scorsa in casa del Rivasamba. Tre punti importanti e sicuramente meritati per le occasioni avute nel corso della gara grazie ad una buona prova da parte di tutta la squadra.
Mister Voci propone il solito 4-4-2 con qualche innesto a sorpresa, uno su tutti Moladori alto a sinistra che alla fine si rivela decisivo segnando il gol-vittoria su colpo di testa a pochi minuti dal termine. Linea difensiva composta da Casarini e Bove centrali, De Martini a destra e Picchedda a sinistra. Linea mediana con capitano Lo Re e Dapelo centrali, Cevasco e Moladori esterni. In attacco Doci in appoggio a Battaglia. Ed è proprio il rientrante numero 9 ad avere nel primo tempo due chances per il vantaggio, dove nella prima non indirizza bene la palla al volo e nella seconda viene chiuso dal portiere in uscita. Poi il solito pizzico di sfortuna e l’ennesimo legno: bella manovra sulla sinistra e palla in mezzo con Cevasco che anticipa tutti e colpisce in pieno il palo. Nel frattempo da segnalare l’infortunio di Doci che deve uscire con un ginocchio malconcio dopo uno scontro di gioco, al suo posto entra Solari.
Nella ripresa si fatica di più a creare pericoli ma in cambio non si concede nulla agli avversari, che alla fine segnano zero nella casella dei tiri in porta. Solita girandola di cambi per le due panchine e tempo che scorre inesorabile ma nel finale su una punizione calciata sul secondo palo spunta la criniera bionda di Davide Moladori che infila sotto la traversa regalando una grande gioia alla truppa orange.
La prossima giornata la squadra è attesa da una trasferta impegnativa sotto tutti gli aspetti. Si va al “Cimma” di La Spezia, storicamente campo di casa del Don Bosco, a sfidare la Fezzanese. I Verdi sono secondi in classifica con 12 punti, frutto di quattro vittorie e una sconfitta in casa contro il Canaletto. Con un attacco atomico capace di segnare 16 gol in cinque gare con dieci giocatori diversi ed una difesa ottima con sole quattro reti concesse. Un test importante.