Allievi 2002: Regionali!

 

Obiettivo raggiunto. Gli Allievi 2002 di mister Crippa si qualificano per i Regionali. All’ultima giornata, la vittoria in casa per 4-1 contro il Real Fieschi abbinata al pareggio 1-1 fra Prato e Goliardicapolis consegna l’aritmetico passaggio del turno ai nostri ragazzi.
Al triplice fischio si sparge in tribuna la notizia che i nostri avversari in classifica, il Prato, hanno vinto la loro sfida contro la Goliardica, costringendoci allo spareggio. Ma in realtà è una “bufala”, smentita all’ora di cena dalla conferma del vero risultato in arrivo da Genova. E la festa può cominciare.

Nella partita decisiva, buona la reazione della squadra dopo lo 0-6 patito a San Desiderio nel turno precedente. Nel primo tempo, concluso 1-0 grazie ad un gol su indecisione del portiere, tante occasioni per segnare ed il grande rammarico di andare al riposo con un solo gol di scarto. La ripresa non inizia bene, nella testa dei ragazzi un po’ di paura e gli ospiti si rendono pericolosi in un paio di circostanze dove è bravo Barre a respingere da par suo.
Nella seconda metà della frazione Ori si procura un rigore alla sua maniera che Salvatici trasforma con freddezza: 2-0 e tutti più tranquilli. In breve tempo, con alcune ripartenze, ci portiamo sul triplo vantaggio: Luxardo viene atterrato in piena area e dal dischetto Tibello realizza un gol che gli mancava da tanto tempo. Nei minuti finali gli ospiti accorciano le distanze ma poco dopo si ritorna a +3 grazie ad un’ottima azione di Luxardo sulla sinistra, palla in mezzo con il contagiri che Ori controlla ed infila in rete.

Ora ci aspetta un campionato di livello alto, contro squadre quasi tutte più forti, e dovremo sicuramente migliorare sotto tanti aspetti per andare a giocarcela alla pari contro tutti.
Ma dopo l’eliminazione dello scorso anno, con conseguente partecipazione ai Provinciali, anche se vinti, la gioia per il raggiungimento di questo torneo è davvero tanta, da parte di tutti, ragazzi, staff, società e genitori.
Adesso dobbiamo solo dimostrare di meritarcelo. Bravi ragazzi.